In offerta!

Fabrizio De André artigiano della canzone

 19.90  16.91

Martina Vavassori
FABRIZIO DE ANDRE’ ARTIGIANO DELLA CANZONE
ZONA Music Books 2018
libro pp. 180 – EURO 19,90 – ISBN 9788864387260

Il metodo di lavoro di Fabrizio De André, che trova nella tradizione un essenziale e irrinunciabile punto di riferimento.

condividi

Descrizione

In questo pregevole saggio l’autrice analizza il metodo di lavoro di Fabrizio De André, che trova nella tradizione un essenziale e irrinunciabile punto di riferimento, con un’importante avvertenza: “La tradizione non è mai, per De André, qualcosa da difendere, da conservare e da tramandare così com’è, ma qualcosa di cui è necessario, innanzitutto, appropriarsi a fondo, e che bisogna poi contribuire a inventare e reinventare, garantendone così non la mera sopravvivenza, ma la vera e propria vita”.

“Vera e propria vita” è sicuramente quella che Fabrizio De André è riuscito a infondere – proprio grazie al suo intelligente e accorto rapporto con la tradizione – nelle sue canzoni, che sono patrimonio trasversale di numerose generazioni, fino a quelle più giovani, che hanno scoperto il cantautore solo dopo la sua scomparsa.

“A fare di De André un artigiano è soprattutto il suo metodo di lavoro fondamentalmente collaborativo, il quale rimanda, non a caso, alla pratica della bottega, dove l’opera viene realizzata collettivamente da apprendisti e maestro e dove il ruolo di quest’ultimo consiste più che altro nel filtrare e nel convogliare i diversi apporti per dare vita a un insieme coerente e originale. (…) una tale pratica di lavoro non può che presupporre una concezione dell’arte di matrice inequivocabilmente pre-romantica, in cui il primato spetta non tanto all’autore, quanto all’opera stessa”.

Indice del libro
Capitolo I
De André l’artigiano
I – 1. Shakespeare the Craftsman
I – 2. Artigiano, più che artista
I – 3. La bottega
I – 4. Le carte
Capitolo II
Teoria e pratica del canzoniere deandreiano
II – 1. Aedi e rapsodi, trovatori e menestrelli
II – 2. Tre dialettiche-chiave
II – 3. Quale tradizione?
II – 4. In pratica (proposta aperta di classificazione)
a) Brani originali
b) Adattamenti
c) Traduzioni
d) Riscritture
Capitolo III
Le parole degli altri, mio il discorso:
Non al denaro non all’amore né al cielo (1971)
III – 1. Tra concept album e riscrittura collettiva
III – 2. L’Antologia di Spoon River come pre-testo
III – 3. Un microcosmo in microsolco
Capitolo IV
Interludio: Canzoni (1974)
IV – 1. Crisi e ritorno alle origini
IV – 2. Recupero, assemblaggio, rielaborazione
IV – 3. Le “belle infedeli”
Capitolo V
Inventare la tradizione: Creuza de mä (1984)
V – 1. Il mare e la terra
V – 2. Radici e genesi del disco
V – 3. La forma e l’idea
V – 4. Dialetto, popolo, autenticità
V – 5. Il viaggio
Discografia di Fabrizio De André
Bibliografia
Altre fonti discografiche
Sitografia
Indice degli spartiti
Ringraziamenti

presto disponibile anche in e-book

Scopri di più sull'autrice

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fabrizio De André artigiano della canzone”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



e-book / disponibili in epub e pdf